Il libro Recensioni Diario  Ex Cathedra E-mail

 

"Quer pasticciaccio brutto di via della Colonna ovvero Giallo al Miche"

 


In un ipotetico anno 2003, che assomiglia molto ai nostri giorni, un duplice omicidio getta un'ombra sinistra sulle aule di un prestigioso liceo fiorentino e mette in subbuglio il suo corpo docente. Il commissario chiamato a svolgere le indagini, nel risolvere il caso, deve necessariamente confrontarsi con un mondo, quello scolastico, a lui sconosciuto e del quale fatica a decifrare i meccanismi. Mentre svolge il suo lavoro investigativo scopre una scuola percorsa da profonde contraddizioni, avvitata su se stessa in un delirio verbale e cartaceo, in piena trasformazione, nella quale gli schemi tradizionali sembrano essere ribaltati e dove si va affermando un'idea del nuovo che ai suoi occhi appare quanto mai assurda e incomprensibile. Partendo da questa storia, apparentemente locale e circoscritta, prende corpo il dilemma tra l'idealizzazione rassicurante del vecchio e l'adesione a un moderno efficientismo che spesso si rivela paradossalmente inefficace. Fin dalle prime pagine emerge con chiarezza che il tono parodistico ed ironico impresso al racconto, mai gratuito o goliardico, Ŕ solo una patina al di sotto della quale traspare una riflessione lucida e talvolta amara sul significato dell'essere insegnanti oggi e che, dietro le tante situazioni estremizzate fantasticamente, si delinea una realtÓ fin troppo vera.

Torna alla Home Page